Colloquidilavoro.it - Il lavoro è sempre vicino a te!

In arrivo nuove cabine telefoniche, ecosostenibili e multimediali

Pubblicato il 06/07/2012 alle 11:00

Le cabine telefoniche hanno davvero segnato un’epoca: nate nel 1952, con l’installazione del primo telefono pubblico a Milano, sono tramontate nel 2010 – anno in cui l’Agcom, l’Autorità garante per le comunicazioni, aveva autorizzato Telecom Italia a smantellare 30.000 unità ogni anno, a fronte di una diffusione quanto mai capillare dei telefoni cellulari. Ora, però, si assiste ad un cambio di tendenza: le cabine telefoniche stanno tornando.

Telecom Italia sta, infatti, per lanciare in Italia (a cominciare da Torino per poi estendere l’iniziativa altrove) nuovissime cabine telefoniche intelligenti. Grazie ad una collaborazione con UbiConnected, società torinese specializzata nel settore tecnologico, è stato realizzato un prototipo di cabina altamente innovativo.

Tanto per cominciare, queste nuove cabine telefoniche saranno  postazioni dotate di pannelli solari, installati sul tetto, che permetteranno lo sfruttamento dell’energia solare per il loro funzionamento. Inoltre, non sarà possibile solo telefonare, una volta entrati in queste cabine intelligenti, ma sarà anche possibile usufruire di una connessione a internet adsl, ove possibile a banda larga.

Ma l’innovazione non finisce qui. Il nuovo prototipo di cabina sarà anche un punto di ricarica per i veicoli elettrici. E, a quanto pare, sarà anche dotato di sistemi di sorveglianza che, grazie a piccole telecamere, dovrebbero aiutare a mettere un freno a tutti quegli atti vandalici di cui le vecchie e care cabine telefoniche sono state spesso vittime.

Definite “un punto di riferimento tecnologico” da Daniela Conti, responsabile telefonia pubblica di Telecom Italia, le nuove cabine telefoniche potrebbero magari risultare in controtendenza rispetto a tablet e smartphone, che ormai affollano la vita della maggior parte degli  italiani. In realtà, queste nuove cabine intendono rispondere alle esigenze di quella parte di consumatori che, anche durante la fase di disinstallazione, non hanno mai abbandonato l’utilizzo dei telefoni pubblici.

E il fatto che molto probabilmente sarà possibile telefonare o connettersi ad internet pagando anche con carta di credito, dimostra come una simile iniziativa non sia poi così estranea ai giorni nostri, come potrebbe sembrare.

Fonte: www.buonenotizie.it



Articoli correlati

La green economy italiana è fra le migliori in Europa

Click Video Corsi Cibo contaminato? Per scoprirlo basta un selfie con lo smartphone!

Il vero business è la tecnologia sostenibile

L'acqua e la sua forza

Che cosa sono le energie alternative?

Smart annuncia per il 2014 il lancio del suo scooter elettrico

Tecnologia da indossare: per ricaricare il cellulare basterà una t-shirt

Motori benzina o Diesel: quale inquina di meno?

Eco e tecnologia: due parole che uniscono Nokia Siemens Networks a Telecom Italia

Automobili ibride - Le domande più frequenti




In evidenza