Colloquidilavoro.it - Il lavoro è sempre vicino a te!

10 modi intelligenti di riutilizzare le bucce IN CUCINA

Pubblicato il 17/02/2016 alle 18:54

10 brillanti idee per riutilizzare le bucce delle verdure in cucina, ad esempio per insaporire cibi e pietanze, per guarnire i piatti e per creare piatti nuovi, ottenendo il meglio dalle verdure, dalla polpa alla buccia. E naturalmente, risparmiando anche un po’
Quante volte, dopo aver preparato un piatto o una pietanza utilizzando le verdure, buttiamo la buccia, perché pensiamo che non possa più servire a niente? Sbagliato! In tempi di crisi, infatti, non solo del maiale ma anche delle verdure non si butta via niente!
Ecco quindi qualche idea creativa per riutilizzare le bucce in cucina.

1. Estratto di agrumi in polvere
Con la scorza di limoni, cedri, arance o pompelmi (evitate la pellicola bianca perché è amara),potete realizzare una fantastica polvere di agrumi, ideale per preparare torte o pasticcini, ma anche per insaporire piatti di portata. Se è estate fate essiccare le bucce al sole, altrimenti potete metterle sul termosifone o nel forno a bassissima temperatura, mettetele nel frullatore fino ad ottenerne una polvere fine, conservate in un barattolo ben pulito e asciutto.

2. Zucchero di agrumi
Una volta preparata la polvere di agrumi aggiungete lo zucchero, meglio se frullato perché sia davvero fine. Ideale per insaporire bevande calde o fredde; i bimbi lo adorano anche da solo!

3. Pepe al limone
Mescolate l’estratto di limone in polvere al pepe appena macinato, otterrete un condimento particolare e davvero fresco, ideale per pinzimoni e piatti a base di pesce sia cotto che crudo.

4. Olio d’oliva aromatizzato al limone
Tagliate le scorze del limone (sempre eliminando la parte bianca), a pezzetti piccoli (potete utilizzare la mezzaluna), versate la quantità di olio desiderata in un contenitore dotato di chiusura (meglio se di vetro), e aggiungete le scorze. Fate macerare per 4/5 giorni. L’olio aromatizzato è ideale per piatti a base di pesce, pinzimoni o carni bianche.

5. Infuso di limone
Fate bollire l’acqua in una tazza, aggiungete qualche scorza di limone (meglio se biologico, e ovviamente privo della parte bianca), e lasciate in infusione almeno 10 minuti; bevuta 2 volte al giorno lontano dai pasti questa tisana ha buone proprietà purificanti e … brucia i grassi!

6. Brodo vegetale
Facendo bollire le bucce di patata, cipolla, carota, porro, e altre verdure si ottiene un buon preparato per il brodo vegetale. Naturalmente, abbiate cura di pulirle molto bene prima di metterle nell’acqua e di scegliere preferibilmente verdure provenienti da coltivazioni biologiche, per evitare di ingerire anche pesiticidi o prodotti di coltivazione.

7. Zuppa con croste di formaggio
Aggiungete alla zuppa o al brodo di carne le croste del parmigiano o di altri formaggi duri; il sapore deciso darà al piatto una marcia in più, e le croste sono ottime da mangiare una volta bollite perché diventeranno morbide.

8. Bucce di patate fritte
Dopo aver lavato e sbucciato le patate per i vostri piatti, provate a friggere le bucce, invece di buttarle, saranno un contorno o un antipasto sfizioso, ottimo per tutti i palati.

9. Canditi
Le bucce degli agrumi sono ottime per realizzare canditi fatti in casa, il procedimento è un pò laborioso ma il risultato è eccezionale. Prima di tutto bisogna ricavare delle strischie di buccia, basta fare un pò di attenzione quando si mangia. Ovviamente, dopo aver lavato bene i frutti.
Successivamente bisogna eliminare tutta la parte bianca, è amara e lascerebbe un sapore non molto gradevole. FInita la preparazione delle bucce, far sciogliere in un pentolino lo zucchero con un pò d'acqua e immergere le bucce. Far addensare tutto e cuocere a fuoco basso finchè le bucce non saranno morbide. Se necessario, aggiungere un goccio d'acqua. saranno da leccarsi i baffi.

10. Sale agli agrumi
Per fare il sale agli agrumi basta seguire il procedimento dello zucchero o del pepe. E' ottimo per condire il pesce, le insalate la carne e tutto quello in cui ci vuole il sale e il limone.


Fonte: www.guidagiardino.com/



Articoli correlati

‘A pigna, casatiello dolce del Titerno

WineLeather, la nuova pelle vegetale che nasce dal vino

Taralli di San Lorenzello

Pizza n'coppa a teula

Alcune domande (e risposte) sui prodotti biologici!

Gelati fai da te

FUNGHI SHIITAKE: Lentinus Edodes

Solidale italiano: era ora!

Minestra aromatica di zucchine

Dieta antirughe: carciofi, uva nera e pere




In evidenza