Colloquidilavoro.it - Il lavoro è sempre vicino a te!

Inaugurato il primo complesso certificato della città

Pubblicato il 11/04/2017 alle 13:21

Le nuove costruzioni sono edifici ad alte prestazioni energetiche, capaci
di riscaldarsi in maniera autonoma e approvvigionarsi da fonti rinnovabili

Edifici ad alte prestazioni energetiche, capaci di riscaldarsi in maniera autonoma e di approvvigionarsi da fonti rinnovabili. Si è svolta giovedì 21 luglio in via del Tiglio la consegna della targhetta CasaClima al primo complesso immobiliare costruito sulla base dell’innovativo protocollo di certificazione energetica adottato nel 2009 dall’amministrazione comunale. La nuova lottizzazione, realizzata dalla Neffe spa (società immobiliare del gruppo Marchiol), comprende un edificio per appartamenti e cinque case a schiera. Progettato dall’architetto Paolo Piccinin, il complesso rientra nella classe energetica B ed è il primo realizzato seguendo le indicazioni del regolamento energetico del Comune di Udine, strumento che dal 2009 regola tutti gli interventi di edilizia privata sul territorio comunale e prevede per tutte le nuove costruzioni e le ristrutturazioni totali la certificazione energetica secondo lo standard CasaClima.
Oltre ad una particolare attenzione riservata all’uso di materiali biocompatibili (l’isolamento dell’involucro è stato realizzato in sughero utilizzando malte e intonaci traspiranti), il complesso di via del Tiglio propone delle soluzioni innovative anche dal punto di vista impiantistico finalizzate al risparmio energetico: l’edificio è riscaldato da un impianto a pavimento alimentato da tre pompe di calore aria/acqua, il cui fabbisogno elettrico è coperto dall’impianto fotovoltaico installato sulla copertura. Questo sistema garantisce al complesso un approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili, con emissioni di CO2 molto vicine allo zero. Si è pensato al risparmio energetico anche nella scelta dell’impianto di illuminazione: tutte le parti comuni sono infatti illuminate con dei corpi con tecnologia a LED. “Grazie alla lungimiranza del gruppo Marchiol e a un pool di una trentina di aziende e progettisti – spiega Piccinin – siamo riusciti a realizzare alloggi all’avanguardia completamente autosufficienti dal punto di vista delle spese di riscaldamento”.
Ad apporre la targa CasaClima sono intervenuti il sindaco di Udine Furio Honsell, l’assessore alla Gestione urbana Gianna Malisani e l’architetto Regina Ermacora dell’Agenzia per l’energia del Friuli Venezia Giulia. “È motivo di grande soddisfazione constatare che il regolamento energetico approvato dalla nostra amministrazione – sottolinea Honsell – si stia traducendo, per i cittadini, in un miglioramento del patrimonio edilizio e della vivibilità della città, in un aumento del comfort abitativo, e in un sensibile risparmio energetico e, di conseguenza economico. Senza contare – conclude – che si tratta di un passo avanti dal punto della sostenibilità ambientale”. La targa CasaClima, assieme al certificato, viene rilasciata dall’Agenzia per l’energia agli edifici certificati secondo il protocollo di certificazione energetica CasaClima al termine di una procedura che prevede verifiche sul progetto e in cantiere.

Fonte: www.udin-e.it



Articoli correlati

Orti urbani: come costruire un giardino verticale fai-da-te con il pallet

Arredare con il riciclo creativo: i pallet

I giovani artigiani autistici che creano mobili e accessori sostenibili

Sostenibilità: Green Pride dell’arredamento alle sedute “eco”

Verde pensile. I vantaggi di un tetto giardino? Ecologici, funzionali, economici

Andrea: purificatore d'aria tramite piante

La prima foresta verticale è made in Italy!

L’asciuga piatti ecologico: Dish Drainer

Orkys: fiori che generano energia e si illuminano!

Creazioni artistiche in carta riciclata per arredare casa in modo sostenibile




In evidenza